fb track
Cerca
close
Photo ©SIME/Guido Cozzi
Giardino delle Rose, Firenze
LGBTQ+ friendly
La Toscana da una prospettiva arcobaleno

La culla dell’umanesimo non può che essere una terra storicamente aperta verso i diritti civili. La naturale inclinazione inclusiva, tollerante e progressista delle sue genti trova riscontro in un turismo che ha visto nascere qui le prime esperienze dedicate ai viaggiatori LGBTQ+, ad esempio in Versilia.

Tra i tesori artistici di città come Firenze e Siena vi sono le testimonianze di amori contrastati, artisti omosessuali e bisessuali, storie di oppressione e liberazione che oggi costituiscono importanti riferimenti per una rilettura originale di alcuni dei passaggi storici e artistici fondativi della cultura occidentale.

Ma è soprattutto oggi che la Toscana guarda alla diversità come evoluzione, crescita e valore: un tassello imprescindibile per una comunità coesa e aperta, ricca di un grande passato ma proiettata nel futuro.

Per questo, abbiamo raccolto in questo tema idee, itinerari, offerte per viaggiatori LGBTQ+ e tutti coloro che sono interessati ad avere una visuale inedita sul nostro territorio, tra curiosità, storia e bellezza.

In collaborazione con Gay.it abbiamo anche adottato la Carta dei Valori del Turismo Inclusivo, con l'obiettivo di promuovere presso gli operatori turistici della Regione Toscana una pratica dell’accoglienza consapevole verso la clientela LGBTQ+ e verso le diversità.
Per consultare la carta dei valori, clicca qui.

In Evidenza
Cosa fare
close
Registrati alla newsletter
Un concentrato di segreti, eventi, curiosità e novità direttamente nella tua casella di posta