fb track
Cerca
close
Photo ©Giulia Scarpaleggia
La ricetta del Castagnaccio
Dolci e dessert
La ricetta del Castagnaccio
grade
Difficoltà
Facile
local_dining
Preparazione
15 min
schedule
Tempo cottura
20-30 min

La Toscana d'autunno è una terra magica. Le strade, i parchi e le città si colorano di arancione e oro, mentre le cucine sprigionano profumi unici. Tra i prodotti tipici di questo periodo, ci sono funghi e castagne. Da queste ultime, nasce la ricetta del castagnaccio, una "torta" sottile arricchita con pinoli e uvetta.
Oggi per difendersi dalla tramontana si usano giacche a vento e tessuti tecnici, ma prima, quando si faceva alla buona, il castagnaccio era un buon rimedio: riscaldava le dita e lo stomaco e anche l'anima se ne rallegrava.

  • 50 g di uvetta
  • 1 cucchiaio di vinsanto
  • 250 g di farina di castagne
  • 400 ml di acqua
  • 1 pizzico di sale
  • 20 g di pinoli
  • 50 g di noci tritate
  • scorza grattugiata di ½ un'arancia
  • 1 rametto di rosmarino
  • olio extravergine d'oliva

Ecco la ricetta passo per passo:

Preriscaldare il forno a 180° e immergere l'uvetta in acqua tiepida con un cucchiaio di vinsanto.

Aggiungere la farina di castagne e il sale in una ciotola. Versare un po' alla volta l'acqua, mescolando continuamente per evitare grumi.

Aggiungete l'uvetta, metà dei pinoli e metà delle noci, quindi mescolate ancora.

Ungete una teglia rotonda con abbondante olio extra vergine d'oliva e versate la pastella.

Cospargere con i pinoli rimanenti e le noci, quindi aggiungere il rosmarino.

Condire con olio extravergine di oliva e infornare per circa 25-30 minuti fino a quando la "torta" sarà asciutta sulla sommità e coperta con crepe sottili. Il castagnaccio può essere gustato caldo o freddo.

Potrebbe interessarti
Cibo e vino
close
Registrati alla newsletter
Un concentrato di segreti, eventi, curiosità e novità direttamente nella tua casella di posta