fb track
Cerca
close
Photo ©Josh
Formaggio toscano
Valdichiana e Val d'Orcia: i sapori della tradizione
Montepulciano, Trequanda, Pienza: in viaggio tra prodotti tipici e colori

La Toscana è famosa in tutto il mondo per la sua caratteristica cucina. Visitare la regione, infatti, significa anche assaggiare i prodotti nati in quella terra, assemblati e presentati come vere opere d'arte. Ogni località ha le sue ricette antiche, che vengono tramandate di generazione in generazione. Tra la Valdichiana e la Val d'Orcia, ad esempio, si realizzano alcune delle specialità più apprezzate da turisti e toscani stessi. Seguendo questi sapori, vi troverete davanti a colori unici, dal rosso al giallo, passando per il bianco.

Vino Nobile di Montepulciano
Montepulciano e i suoi vigneti- Credit:  Consorzio Vino Nobile di Montepulciano

Il rosso rubino è il colore del Vino Nobile di Montepulciano, un incantevole borgo arroccato sulla collina più alta tra quelle che dominano la Valdichiana.
Ai suoi piedi una distesa di vigneti rappresentano la sua identità più profonda al pari dei suoi monumenti, delle sue chiese, dei suoi palazzi, di quella piazza bellissima, che segna i confini tra la città e il suo cielo.
Chi entra a Montepulciano, insieme al profumo del vino, respira quello della storia e della tradizione, e, di certo, non potrà negarsi un assaggio, un sorso di sapere antico, un bicchiere del prelibato nettare; il primo in Italia ad essersi potuto fregiare del marchio Docg. Info: consorziovinonobile.it

L'olio di Trequanda
L'olio della Toscana

Ci spostiamo a Trequanda per scoprire il suo "giallo" o meglio, il suo prodotto color oro, prezioso per antonomasia. Qui, infatti, nasce l'olio di un colore unico. La cittadina è isolata nel mezzo di una campagna lontana dalle strade e dai rumori; per arrivarci è necessario percorrere una trentina di chilometri tra piccole colline, curve e controcurve. Ma ne vale la pena.
Un'occhiata alla piazzetta, che sa tanto di "sabato del villaggio" toscano, e alla pieve dall'insolita facciata e poi via, alla ricerca di un poco di quell'olio.

La cultura dell'olio a Trequanda deriva dall'antichità. Già dai tempi degli Etruschi e dei Romani, veniva utilizzato per l'illuminazione, la cosmesi e come risorsa primaria. Ancora oggi, l'olio si fa come una volta e, insieme alla sua storia, conserva intatti i suoi sapori e i suoi profumi. Info: comune.trequanda.si.it

Il pecorino di Pienza
Pecorino rosso di Pienza

Seguendo i colori del territorio, si arriva al "bianco" formaggio di Pienza, la città ideale sognata dal Papa umanista Pio II, che era solo un povero villaggio e ora è invece una piccola bomboniera architettonica con vista privilegiata sulla Val d'Orcia.
Ma torniamo a parlare del pecorino di Pienza, realizzato con il latte di pecora di razza sarda. Questo prodotto viene realizzato nelle numerose aziende agricole e nei caseifici della provincia di Siena. Camminando per il borgo di Pienza, infatti, si possono acquistare le forme di pecorino nei negozi locali o nelle botteghe alimentari. Proprio qui, inoltre, sie tiene la "Fiera del Cacio", una festa paesana molto amata dagli abitanti e dai turisti. Info: prolocopienza.it

map Esplora Offerte, Eventi e Alloggi
Potrebbe interessarti
Cibo e vino
close
Registrati alla newsletter
Un concentrato di segreti, eventi, curiosità e novità direttamente nella tua casella di posta