fb track
Cerca
close
Photo ©Anna & Michal
Castelnuovo Berardenga, veduta
Le ricchezze di Castelnuovo Berardenga, tra arte e vino
Un viaggio nell'immenso patrimonio storico del Chianti

Castelnuovo Berardenga, ai confini del Chianti, dista pochi chilometri da Siena e merita una deviazione se vi trovate nei paraggi. Passeggiando per il paese, compreso tra i fiumi Ombrone e Arbia, potrete vedere la Chiesa di San Giusto e Clemente costruita a metà dell'Ottocento, il Museo del Paesaggio, che presenta una ricca documentazione sulla storia del paesaggio senese.

Interessanti sono anche i dintorni di Castelnuovo Berardenga, costellati di splendidi castelli, borghi fortificati, ville ed edifici religiosi. Ecco qualche idea per scoprire questi tesori:

Degustazioni in cantina
Visite guidate in cantina- Credit:  Consorzio Chianti Classico

Castelnuovo Berardenga si trova lungo la Strada del Vino e dell'Olio del Chianti Classico che si snoda tra nove comuni distribuiti tra le province di Firenze e Siena. Si tratta di un territorio ricco di aziende vinicole e oleicole, ristoranti, botteghe artigianali e agriturismi. 

Percorrendo la strada si possono effettuare visite guidate alle cantine e, quindi, degustare vini, olio e salumi; mentre ristoranti e osterie sono location ideali per assaggiare le specialità della cucina chiantigiana.

Parco Sculture del Chianti
Parco Sculture del Chianti- Credit:  Nadia Fondelli

Pievasciata, frazione di Castelnuovo Berardenga, si trova l'originale Parco Sculture del Chianti, una mostra permanente di installazioni e sculture di arte contemporanea. Nel bosco di querce e lecci, si possono ammirare opere d'arte uniche al mondo, realizzate da 27 artisti. In questo suggestivo contesto, ogni anno, nei mesi più caldi, vengono organizzati concerti di musica classica, jazz, opera e tango.

San Gusmè
Il borgo di San Gusmè- Credit:  Pro San Gusmè

Se siete appassionati di borghi antichi, visitate quello di San Gusmè, frazione di Castelnuovo Berardenga. All'interno delle mura (quasi totalmente integre) si possono visitare la chiesa ai Santi Cosma e Damiano e la chiesa della Compagnia.

Il paese di San Gusmè è conosciuto soprattutto per la festa del Luca Cava, organizzata in onore di una statua davvero "pittoresca". Realizzata in terracotta su disegno di Emilio Giannelli, la statua infatti ritrae un uomo nella posizione del bisogno corporale. La festa si svolge ogni anno nel mese di settembre e comprende anche l'assegnazione del premio giornalistico intitolato a Silvio Gigli.

Ville e castelli
La Certosa di Pontignano- Credit:  Shutterstock.com / Pugajl

Proseguite il viaggio verso due meravigliose località del comune di Castelnuovo Berardenga: Geggiano e Pontignano. Geggiano deve la sua notorietà in particolare alla sua famosa residenza, la Villa Bianchi Bandinelli, risalente al XIV secolo e poi restaurata nel 1700. Riconosciuta monumento nazionale e insieme al giardino all'italiana costituisce un complesso storico e paesaggistico molto raro per la perfetta conservazione che riporta il visitatore nell'atmosfera settecentesca.

All'interno di Pontignano, nella sua imponente certosa, si ammirano loggiati e chiostri che conducono in piccole celle e cortili.

Castello di Montalto in Chianti- Credit:  Facebook

Da vedere e visitare è anche il Castello di Montalto in Chianti, di origine medievale. La fortificazione ebbe una rilevanza strategica soprattutto dal XIII al XV secolo per la sua posizione sul confine fra Siena e Firenze. Oggi, oltre a ospitare un agriturismo, si possono ammirare vari affreschi risalenti a più periodi storici.

Potrebbe interessarti
Arte e Cultura
close
Registrati alla newsletter
Un concentrato di segreti, eventi, curiosità e novità direttamente nella tua casella di posta