fb track
Cerca
close
Photo ©Google Art Project
Giorgio Vasari, la battaglia di Marciano in Val di Chiana
I 10 migliori artisti toscani di tutti i tempi
Pittori, scultori e architetti di fama internazionale

Gli artisti toscani sono famosi in tutto il mondo: hanno inventato tecniche e stili che hanno influenzato l’intera arte occidentale. Per questo, abbiamo raccolto un po’ di informazioni su alcuni migliori artisti di sempre della Toscana.

Giotto
Giotto

Giotto viene definito anche il “padre” del Rinascimento poiché il suo stile ha anticipato di un secolo la rivoluzione del Rinascimento. Non si sa molto di Giotto da un punto di vista biografico, a parte il fatto che è stato "scoperto" e seguito dal grande artista Cimabue, ma la sua arte parla da sola. Le opere più importanti di Giotto in Toscana sono gli affreschi nella chiesa di Santa Croce e un bellissimo crocifisso nella chiesa di Santa Maria Novella

Donatello
David di Donatello

Donatello è uno dei più importanti scultori italiani di tutti i tempi e uno dei padri del Rinascimento fiorentino. Alcune sculture di Donatello, che ora sono conservate al Museo dell'Opera del Duomo e al Museo del Bargello di Firenze, sono rivoluzionarie per il modo in cui rappresentano le figure e per le realistiche espressioni facciali. 

Brunelleschi
The Cathedral of Florence- Credit:  Stefano Cannas

L'architetto più famoso del periodo del Rinascimento è Brunelleschi. Il suo nome è sinonimo dell'imponente Cupola del Duomo di Firenze anche se il suo stile “calmo” e regolare è rappresentato al meglio dalla Basilica di San Lorenzo. Sotto il patrocinio della famiglia dei Medici, Brunelleschi anticipò l'architettura moderna. Fu anche l'inventore della prospettiva lineare.

Piero della Francesca
Piero della Francesca, Madonna del Parto- Credit:  Sailko

Piero della Francesca, un altro noto artista del Quattrocento, è nato a Sansepolcro, in provincia di Arezzo, e durante la sua carriera ha lavorato nella sua città natale, ad Arezzo e nelle corti del Nord Italia (Rimini e Urbino). Piero fu uno dei primi a credere nel potere della prospettiva. Tra le opere più rappresentative dello stile di Piero, ricordiamo la Madonna del Parto a Monterchi.

Leon Battista Alberti
La chiesa di Santa Maria Novella- Credit:  Alquiler de Coches

Un altro importante architetto a Firenze era Leon Battista Alberti, che apparteneva a un'importante famiglia fiorentina in esilio, e così studiò a Bologna. Le opere di Alberti a Firenze possono essere viste come un proseguimento dell'esperienza Brunelleschiana. Per il mecenate Giovanni Rucellai, creò la facciata del palazzo di famiglia, una cappella di famiglia con un tempietto che riproduce il Santo Sepolcro, e infine la facciata di Santa Maria Novella, iniziata in stile gotico e completata con la geniale integrazione di Alberti.

Leonardo da Vinci
L'Annunciazione di Leonardo da Vinci- Credit:  Livioandronico2013

Leonardo da Vinci era molto più di un pittore: in termini moderni potremmo definirlo architetto, designer, inventore, scienziato, ingegnere. Nato nel 1452 vicino al borgo di Vinci, dove si trova un museo a lui dedicato, il giovane fu apprendista nella bottega di Andrea del Verrocchio; la sua brillante carriera lo vide lavorare a Milano, a Firenze e infine per il re di Francia. È noto anche per i suoi dipinti come la Gioconda (ora a Parigi) e per i suoi quaderni pieni di appunti e osservazioni. Alcune opere del Genio sono conservate a Firenze nelle sale degli Uffizi.

Michelangelo
David- Credit:  Marco Crupi

Michelangelo Buonnaroti, nato nel 1475 a Caprese, una piccola città vicino ad Arezzo, in Toscana, è uno degli artisti più noti di sempre. Scoperto in tenera età da Lorenzo "Il Magnifico" della famiglia Medici, l'artista ha avuto una lunga carriera; ha lavorato per numerosi papi e ha realizzato opere iconiche, dal David, custodito nella Galleria dell’Accademia di Firenze, al soffitto della Cappella Sistina a Roma. Insieme a Leonardo e Raffaello, Michelangelo è considerato uno dei maggiori artisti del Rinascimento.

Pontormo
La Visitazione, Pontormo

Pontormo, o meglio Jacopo Carucci, nasce a Empoli nel 1494. Il suo stile viene classificato come "manierista" e rappresenta un profondo cambiamento rispetto al periodo precedente. I principali artisti del manierismo fiorentino oltre a Pontormo sono Andrea del Sarto, Rosso Fiorentino e Vasari. Tra le opere più conosciute ricordiamo la Deposizione nella Cappella Capponi a Santa Felicita a Firenze e la Visitazione a Carmignano.

Giorgio Vasari
Vasari loggia in Castiglion Fiorentino- Credit:  Shutterstock / ermess

Giorgio Vasari è riconosciuto come il primo storico dell'arte, ma è stato anche pittore e architetto. Ha scritto “Le vite de' più eccellenti pittori, scultori e architettori” di cui siamo in debito per importanti informazioni sugli artisti. La presenza di Vasari a Firenze si vede soprattutto nella zona centrale di Piazza della Signoria e degli Uffizi. Come architetto della famiglia Medici, Vasari trasformò il Palazzo Vecchio (sede del governo) nella casa dei Medici, costruì gli Uffizi (inizialmente uffici, con un nucleo dedicato all'esposizione di opere d'arte), e infine collegò Palazzo Pitti a quest'ultimo con un corridoio noto come il Corridoio Vasariano. Qui puoi leggere invece un itinerario ad Arezzo, città natale dell’artista.

Modigliani
Fillette en bleu, Modigliani- Credit:  Wikipedia

Amedeo Modigliani, nato nel 1884 a Livorno, si è formato a Pietrasanta in Toscana prima di trasferirsi a Venezia, e lì ha incontrato l'impressionismo che lo avrebbe ispirato a trasferirsi a Parigi per cercare fortuna. Il suo stile inconfondibile, caratterizzato da figure allungate e ritratti con sguardi "assenti", è stato apprezzato solo dopo la sua tragica e prematura morte avvenuta nel 1920. 

Potrebbe interessarti
Arte e Cultura
close
Registrati alla newsletter
Un concentrato di segreti, eventi, curiosità e novità direttamente nella tua casella di posta