fb track
Cerca
close
Vivi la tua vacanza in sicurezza

Qui le risposte alle principali domande per chi viaggia o ha in programma un viaggio in Toscana

Other languages:  icon-flag-en   icon-flag-de   icon-flag-es   

Ultimo aggiornamento: 9 giugno 2021, ore 10:00 am

Qual è la situazione oggi in Toscana?

In Toscana la situazione è costantemente monitorata in modo capillare e vengono applicati specifici protocolli nei luoghi pubblici per garantire la salute di tutti. Attualmente la Regione è stata classificata come zona gialla e si ipotizza che entro la fine di giugno sarà possibile il passaggio in zona bianca, la fascia con le minori misure restrittive.

Si ricorda che in tutto il territorio nazionale è obbligatorio indossare la mascherina in luoghi pubblici al chiuso e all’aperto, e il rispetto della distanza di sicurezza.

Sono consentiti gli spostamenti tra regioni classificate in zona bianca e gialla. Nelle zone gialle è necessario rispettare il coprifuoco dalle 24 alle 5, salvo motivi di lavoro, salute o altre necessità. A partire dal 21 giugno, o in caso di passaggio della Toscana in zona bianca, il coprifuoco non sarà più in vigore.

Ulteriori informazioni utili per i viaggiatori sono disponibili sul sito di italia.it

La Toscana, così come tutta l'Italia, possiede sistemi sanitari tra i più efficienti del mondo. Inoltre, la Regione garantisce alle persone non residenti che si trovano qui la stessa assistenza che offre ai suoi cittadini: gratuita e pubblica, per tutti.

Le attrazioni e i luoghi pubblici sono aperti?

Hanno riaperto le loro porte musei, cinema, teatri e sale concerto, secondo specifici protocolli e con capienza ridotta.

Ristoranti, bar e pasticcerie operano seguendo specifiche linee guida nel rispetto dei limiti orari stabiliti dal coprifuoco. Nessun limite di orario per la ristorazione nelle strutture ricettive per i clienti alloggiati.

Tutti i negozi di commercio al dettaglio sono aperti, compresi i centri commerciali che possono di nuovo operare nel fine settimana.

In Toscana, esiste inoltre un protocollo per le strutture ricettive, i ristoranti e altre imprese del settore turistico finalizzato a garantire le migliori condizioni di sicurezza relativamente al Covid-19. Le aziende che aderiscono al manifesto di #toscanapiusicura si impegnano, oltre al rispetto degli obblighi di legge e alla comunicazione chiara, a informare i clienti in merito ai servizi offerti dal Sistema Sanitario Regionale e a tutti gli accorgimenti aggiuntivi che l'impresa adotta per garantire un soggiorno sereno. Tutte le informazioni sulle misure applicate e i servizi offerti sono disponibili sul sito https://www.toscanapiusicura.com/

I gate di accesso alla regione sono aperti?

Porti, aeroporti, stazioni e autostrade sono aperti e funzionanti. Controlla lo stato dei tuoi voli sul sito della tua compagnia.

È possibile entrare in Italia e in Toscana provenendo dall'estero, eccetto per paesi per i quali sono in vigore misure speciali. Consulta le disposizioni che si applicano per l’ingresso in Italia in base al paese di provenienza sul sito del Ministero degli Affari Esteri e il sito del Ministero della Salute.

Toscana Aeroporti, su indicazione del Ministero della Salute, effettua controlli di misurazione della temperatura corporea a tutti i passeggeri in arrivo.

Spostamenti con i mezzi pubblici

Sui mezzi di trasporto pubblici sono in vigore misure speciali per garantire il distanziamento sociale e la sanificazione.

Per informazioni sulla situazione dei mezzi di trasporto vi consigliamo di visitare il sito della Regione con notizie in tempo reale: regione.toscana.it/speciali/muoversi-in-toscana.

Quali precauzioni il sistema sanitario toscano ha preso per proteggere residenti ed ospiti?

La Regione Toscana assicura il continuo raccordo con le autorità sanitarie nazionali e con le Aziende Sanitarie regionali, adeguatamente allertate e costantemente informate sulle indicazioni operative e le linee di indirizzo definite a livello nazionale.

La situazione viene costantemente monitorata dalle autorità sanitarie locali, che attraverso l'adozione di azioni e misure specifiche di prevenzione, sono in grado di garantire il controllo sanitario sulla Toscana. È stata intensificata la disinfezione giornaliera di treni regionali e di tutti i mezzi di trasporto pubblico locale. Negli Aeroporti della Toscana, a maggiore tutela dei passeggeri, sono stati aumentati i cicli di sanificazione degli ambienti pubblici e predisposti appositi dispenser lavamani nei terminal.

Una volta in Toscana, chi posso contattare in caso di necessità?

In Toscana è possibile prendere contatti con le autorità sanitarie contattando il numero telefonico di pubblica utilità istituito da Ministero della Sanità, attivo 24 ore su 24: 1500

Per informazioni, orientamento e indicazioni sui percorsi e le iniziative individuate dalla Regione sul Covid-19, è attivo il numero di telefono 0559077777, da lunedì a venerdì dalle 9 alle 17. Risponderanno operatori del Centro di Ascolto Regionale adeguatamente formati.

Se sei un Tour Operator e desideri ricevere informazioni e contatti sulla destinazione, puoi scrivere a contact@toscanapromozione.it

Quali comportamenti per viaggiare in modo sicuro?

Alcune semplici raccomandazioni per contenere il contagio da Coronavirus.

  1. Lavati spesso le mani con acqua e sapone o usa un gel a base alcolica
  2. Evita contatti ravvicinati, mantenendo la distanza di almeno 1,8 metri
  3. Evita le strette di mano e gli abbracci fino a quando questa emergenza sarà finita
  4. Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani
  5. Copri bocca e naso con fazzoletto monouso quando starnutisci o tossisci, altrimenti usa la piega del gomito
  6. Se hai sintomi simili all’influenza non recarti al pronto soccorso o presso gli studi medici ma contatta il numero verde 1500
  7. Pulisci le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol
  8. Usa la mascherina in tutti i contatti sociali
  9. Evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l’attività sportiva
  10. Non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico
  11. I prodotti MADE IN CHINA e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi
  12. Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo Coronavirus. Dopo il contatto con gli animali è sempre buona norma effettuare il lavaggio delle mani
Come mi tengo aggiornato sull’evolversi della situazione?

La Regione Toscana ha attivato una sezione speciale sul suo sito dove reperire tutte le informazioni e gli aggiornamenti, dalle ordinanze in materia sanitaria a quelle logistiche:
https://www.regione.toscana.it/-/coronavirus

Consulta l'andamento delle vaccinazioni in Italia sul sito del Governo Italiano.

close
Registrati alla newsletter
Un concentrato di segreti, eventi, curiosità e novità direttamente nella tua casella di posta